Salta al contenuto

Orientamento marketing: come e perché ideare strategie profittevoli per noi e per il cliente.

Per comprendere le metodologie tramite cui poi andare a creare strategie di marketing occorre conoscere:

1) Il concetto di produzione: i consumatori sono soliti preferire prodotti facilmente accessibili e più economici
2) Il concetto di prodotto: i consumatori ovviamente potendo scegliere a parità di altre condizioni prediligono prodotti d qualità
3) Il concetto di marketing: conoscere i mercati obiettivo e andare a soddisfare il cliente meglio di altri concorrenti; assimilando il concetto di marketing è possibile passare da un orientamento all’impresa ad un orientamento al cliente.
4) Il concetto di vendita: il consumatore non compra abbastanza se non vi sono sforzi di promozione e vendita su larga cala da parte dell’impresa
5) Il concetto di marketing sociale: possono esistere dei possibili conflitti tra interessi a breve e a lugo termine nel cliente. Si parla di marketing sostenibile ovvero responsabil di effetti sociali e ambientali dell’attività di impresa.

Il concetto di vendita ha come obiettivi i profitti generati dai volumi di vendita, utilizza un’approcio dall’interno avendo come punto di partenza i prodotti esistenti, ovvero vendere ciò che si produce e non ciò di cui il cliente ha bisogno. Aspetto quest’ultimo proprio del concetto di marketing in cui l’azienda si focalizza sul cliente, in questo approccio dall’esterno all’interno; è infatti il mercato il punto di partenza per arrivare a profitti generati dalla soddisfazione del cliente.

Per quanto riguarda come orientarci nei livelli di relazione con i clienti è possibile spostarsi verso due estremi:

1) Relazione base, impresa con molti clienti a basso margine di profitto
2) Partnership complete, ovvero pochi clienti ed elevati margini di profitto

Una delle strategie di marketing verso cui sta orientandosi sempre di più la consulenza è quella del così detto “Club marketing” ovvero la creazione di una comunità di persone che siano attaccate al brand o al tipo di servizio in generale per poi più facilmente fidelizzarle.
Per costruire un rapporto solido con il cliente l’intera catena di fornitura deve reggere il confronto con le catene di fornitura dei concorrenti.

Per comprendere quale sia l’orientamento di marketing adatto a noi dobbiamo andare a fare un ulteriore suddivisione nel marketing di un’impresa: marketing nazionale e marketing internazionale.

Dando per scontato cosa sia il marketing nazionale possiamo dire invece che il marketing internazionale presenta alcune decisioni fondamentali da considerare:

1) L’osservazione dell’ambiente globale
2) Scegliere se operare a livello internazionale
3) La scelta dei mercati in cui operare
4) Scegliere come penetrare i mercati internazionali
5) Definire un programma di marketing globale
6) Delineare un’organizzazione di marketing globale

Published inSchemi di marketing

Sii il primo a commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *