Salta al contenuto

La brand equity e la sua importanza strategica nel marketing

“Brand equity” è un termine usato nel marketing per descrivere l’insieme dei differenti valori che compongono un marchio riconosciuto e si basa sull’idea che il possessore del marchio possa poi generare denaro da prodotti in quanto questo riesca ad aggiungere valore rispetto al prodotto privo di marchio. In parole povere la brand equity si riferisce al valore del brand. La brand equity viene studiata da due differenti prospettive: quella psicologica – cognitiva quella dell’informazione strettamente economica.

Secondo l’approcio derivante dalla psicologia cognitiva, la brand equity si basa sulla fiducia e sull’associazione che il consumatore effettua con il brand, da cui derivano poi separate percezioni. Secondo l’approcio strettamente economico delle informazioni, un marchio forte e riconosciuto è un segnale credibile di qualità del prodotto e consumatori non informati correttamente possono preferire un prodotto “sicuro” grazie al marchio rispetto a un prodotto magari identico ma dotato di meno “sicurezza”. La possibilità di inserire un proprio segno di riconoscimento, un marchio all’interno del prodotto permette di rimandare a una determinata classe di prodotti e di determinare un inquadratura all’interno di una struttura dei prezzi, modificando i prezzi derivanti dalla brand equity e permettendo una differenziazione di prodotto notevole ed efficace.

Alcuni ricercatori impiegati nella ricerca economica sono ormai concordi nell’affermare che il marchio e la brand equity vada inserita all’interno dei valori della società che detiene il medesimo: la brand equity può incrementare il valore finanziario di un brand o della società che detiene il brand. Alcuni elementi che possono essere inclusi nella valutazione della brand equity è importante valutare la differenza di prezzo che un consumtore è disposto a versare per avere uno stesso prodotto con o privo di marchio, è utile andare a controllare anche il riconoscimento del consumatore per il brand e in modo particolare le associazioni effettuate dai cosumatori, così come le percezioni della qualità rilevanti degli altri brand collegati.

 

Published inSchemi di marketing

Sii il primo a commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *